Admin

Admin

Presepe Vivente a Bolsena

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email

Bolsena è la cittadina lacustre dell’alta Tuscia nota per il suo lago, il suo borgo e la sua Rocca Monaldeschi, ma ormai anche per il suo presepe vivente. Una rappresentazione sacra che ormai è diventata un’affascinante manifestazione ben radicata nelle tradizioni natalizie, simbolo di storia ed identità locale inserite in un contesto unico.

L’interesse che suscitò la prima edizione è stato tale da trasformare il lavoro e gli sforzi in un vero e proprio successo di pubblico e di partecipazione creando, anno dopo anno, in tutti un particolare entusiasmo. Un entusiasmo che ha spinto gli organizzatori a continuare l’opera intrapresa portando alla rappresentazione importanti e significative innovazioni, seppur in pochi anni.

Giunti ormai alla sesta edizione, anche quest’anno il presepe vivente sarà un’occasione straordinaria per unire la magia della Natività con la riscoperta dei luoghi e dei mestieri dell’antica civiltà. Un’eccezionale opportunità per visitare la parte più antica del centro storico di Bolsena, le sue cantine ed i suggestivi vicoli, scorci e piazzette illuminati da fiaccole e candele, torce in ferro battuto scolpite a mano da artisti locali ed affisse per l’occasione.

Un percorso di più di 700 metri che sarà caratterizzato anche da assaggi gastronomici, musica filodiffusa ed artisti itineranti. Circa 200 i figuranti coinvolti, con 3 bambini nati nell’anno invitati a vestire il ruolo del protagonista; un numero inesatto di persone volontarie addette all’organizzazione tra cui, ricordiamo, le operatrici della Croce rossa Italiana addette ai particolari di make-up. E poi ancora la ormai tradizionale ed immancabile presenza di una eccellenza locale come le “Lavandaie della Tuscia” che animeranno con canti e balli la zona del Lavatoio, uno dei luoghi più suggestivi del rione e altri artisti della zona.

Grande attenzione quest’anno è stata posta sui costumi grazie ad una attenta opera di ricerca e di lavoro; anche il contesto ed il paesaggio saranno allestiti tenendo conto degli aspetti del tempo, limitando anzi abolendo qualsiasi richiamo alla modernità.

L’illuminazione degli ambienti sarà resa ancor più suggestiva grazie all’utilizzo di fiaccole e candele e la Rocca Monaldeschi sarà illuminata per l’occasione da fari led studiati appositamente per sottolinearne la sua maestosità ed un’immensa stella cometa a dare il benvenuto a stranieri e locali.

Come prescritto dalla tradizione, le prime due giornate si apriranno con le figure di Maria e Giuseppe nel loro pellegrinaggio alla ricerca di un riparo per l’imminente nascita del Salvatore. La data del 5 invece vedrà l’arrivo dei Re Magi che, percorrendo tutto il percorso del Presepe, giungeranno sino alla Capanna per offrire i loro doni a Gesù Bambino.

L’evento, patrocinato dal comune di Bolsena, è realizzato dall’associazione “La corte dei miracoli” e si svolgerà nelle giornate di giovedì 26 dicembre, martedì 1 e domenica 5 gennaio a partire dalle 17,30 all’antico quartiere Castello.

Altri articoli

Brunch

Brunch di Capodanno

Dopo i festeggiamenti della serata del 31 cosa c’è di meglio che svegliarsi la mattina e prolungare il piacere con un sfizioso

Presepe Vivente

Presepe Vivente

Tutto sold out al Presepe vivente di Bolsena in occasione della prima rappresentazione dello scorso 26 dicembre. Più di 2000 visitatori hanno

Tozzetti

Ricetta per i Tozzetti

I tozzetti con il loro sapore semplice, richiamano alla mente i sapori dei biscotti di un tempo. Sono perfetti come dessert accompagnati dal Vin

Questo sito utilizza i  cookie, anche di terze parti, per il suo funzionamento. Per acconsentire clicca sul pulsante “Accetta”. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, vai alla  Cookie policy.