Admin

Admin

La Sbroscia

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email

La Sbroscia o acquacotta alla pescatora è un piatto che entra a pieno titolo nella tradizione dei pescatori di Marta, paese adagiato sulla sponda meridionale del lago di Bolsena dove la pesca è ancora fonte di guadagno per i circa 30 pescatori di professione ancora attivi presso la località “Borgo dei pescatori“.

In passato la Sbroscia si preparava direttamente sulla spiaggia, dopo che i pescatori erano tornati a riva con il pescato, e si utilizzava acqua attinta direttamente dal lago di Bolsena. In un recipiente di terracotta (pignatto) vengono messi i tranci di pesci di diversa specie (luccio, tinca, persico, lasca, anguilla etc.), e si aggiungono sale, olio, cipolla, aglio, peperoncino, mentuccia e, secondo le varianti, anche basilico, prezzemolo, pomodoro, patate, una cotenna di maiale. Si unisce poi l’acqua e si lascia bollire. A cottura ultimata si versa il tutto su fette di pane raffermo o abbrustolito sistemate in apposite scodelle.
Secondo la tradizione, la Sbroscia dovrebbe essere mangiata con le mani.

Intorno a fine giugno, inoltre, questa favolosa zuppa di pesce di lago viene festeggiata a Marta presso la località Borgo dei pescatori con la Sagra della Sbroscia, che richiama antichi sapori e tradizioni del lago di Bolsena.
Attualmente la Sagra della Sbroscia è sospesa e, per il momento, non più in programma.
Scopri gli altri piatti tipici di Marta e del lago di Bolsena.

Altri articoli

Brunch

Brunch di Capodanno

Dopo i festeggiamenti della serata del 31 cosa c’è di meglio che svegliarsi la mattina e prolungare il piacere con un sfizioso

Presepe Vivente

Presepe Vivente

Tutto sold out al Presepe vivente di Bolsena in occasione della prima rappresentazione dello scorso 26 dicembre. Più di 2000 visitatori hanno

Tozzetti

Ricetta per i Tozzetti

I tozzetti con il loro sapore semplice, richiamano alla mente i sapori dei biscotti di un tempo. Sono perfetti come dessert accompagnati dal Vin

Questo sito utilizza i  cookie, anche di terze parti, per il suo funzionamento. Per acconsentire clicca sul pulsante “Accetta”. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, vai alla  Cookie policy.